top of page

CENTRO DI ASSISTENZA

Le risposte alle vostre domande in un unica sezione

CHE APPROCCIO USATE? 

Gli psicologi di "Una stanza per sé: servizi per il benessere psicologico" si occupano principalmente di clinica e benessere psicosociale.
Tra i servizi offerti si troveranno tecniche provenienti da approcci teorici differenti, partendo dal socio-costruttivismo, alla psicologia dinamica, fenomenologica, transazionale, sistemica, analitica, cognitivo-comportamentale e così via. Ogni servizio è pensato entro la cornice della Salutogenesi, che offre una visione ad ampio spettro del cliente, includendo anche la patologia (ove ve ne fosse) nel suo interno, ma non riducendosi solo ad essa. 
Attraverso il colloquio clinico gli psicologi costruiscono una relazione terapeutica che pone al centro le necessità e i bisogni di ogni cliente.

CHE DIFFERENZA C'È TRA PSICOLOGO E PSICOTERAPEUTA?

Sia lo psicologo che lo psicoterapeuta si occupano di esercitare:

  • prevenzione primaria, secondaria e terziaria;

  • sostegno psicologico;

  • abilitazione-riabilitazione psicologica;

  • diagnosi.

La differenza è che lo psicoterapeuta ha conseguito una qualifica accademica di specialista in un determinato modello di intervento (ad esempio: psicoanalitico, sistemico relazionale, cognitivo-comportamentale ecc.)​

Art.1 legge 56/89: "Ordinamento della professione dello psicologo".

LO PSICOLOGO È TENUTO A MANTENERE IL SEGRETO PROFESSIONALE?

"Lo psicologo è strettamente tenuto al segreto professionale. Pertanto non rivela notizie, fatti o informazioni apprese in ragione del suo rapporto professionale, né informa circa le prestazioni professionali effettuate o programmate, a meno che non ricorrano le ipotesi seguenti":

  •  presenza di un consenso valido e dimostrabile del cliente;

  • in collaborazione interdisciplinare solo quando e quanto necessario;

  • nel caso in cui ravvisi che si prospettino gravi pericoli per la vita o per la salute psicofisica del cliente o di terzi. (Articoli​ 11-16, Codice Deontologico degli psicologi).

IN CHE COSA CONSISTE LA CONSULENZA VIA CHAT?

L'uso della chat alternativamente al colloquio online o in studio è semplicemente una questione di preferenza. Essa offre sempre un colloquio clinico, ma attraverso uno scambio di messaggi di testo.

bottom of page